Home Pensieri 2011/10/12 - E' crisi ma nessuno lo vuole dire ne far sapere

2011/10/12 - E' crisi ma nessuno lo vuole dire ne far sapere

E' CRISI MA NESSUNO LO VUOLE DIRE NE FAR SAPERE. La manipolazione dell'informazione (giornali, tv, radio) è molto più di un sospetto! Il controllo della rete è molto più di un timore! La rivolta in Val di Susa, la rivolta a Lampedusa, lo sciopero di importanti categorie di lavoratori, l'occupazione di oltre cento scuole italiane, l'occupazione di importanti teatri e centri della cultura sono molto di più di un segnale di malessere! Eppure nessun lavoratore di 'prestigio' dei vari mezzi di informazione vuol dire che l'Italia sta in crisi e soprattutto che sta in rivolta. La crisi di governo è a un passo, ma gli 'onorevoli' condannati e quelli non spiritualmente 'eletti' (pur essendo stati eletti dai loro partiti senza sezioni) riescono a tener duro il loro ruolo sulle poltrone di pelle del Palazzo. Più costoro tengono le loro posizioni (spesso per i loro unici interessi) e più tirano la corda del disagio sociale! La crisi c'è! E' evidente... nelle famiglie, nelle proprietà private dei cittadini, nelle tasse, nella giustizia di fatto attuata solo per chi ha denaro per ottenerla ed in qualsiasi altra forma che si possa palesemente manifestare ad ogni passo di strada che si percorre. Ma nessuno lo vuole dire!