2014/07/24 - Comunicato: 4^ Mostra del Cinema di Subiaco

In data 31 ottobre 2013 era stata presentata agli enti pubblici di competenza la domanda di finanziamento per realizzare la 4^ Edizione della Mostra del Cinema di Subiaco - Memorial Tullio Piacentini che, a tutt'oggi, non ha trovato riscontri ufficiali ne tantomeno conferme di delibere di approvazione o comunicazioni di rigetto.

Nello spirito di adesione della creazione di una Mostra culturale di rilevante importanza per la cittadinanza di Subiaco e avviata sin dalla 1^ Edizione del 2010 con il presupposto della cadenza annuale a lungo termine e con l’obiettivo di un omonimo Museo del Cinema di Subiaco - Memorial Tullio Piacentini, la domanda alle istituzioni sopra citata era stata presentata proprio a conferma di tale spirito di partecipazione culturale, diversi mesi prima ed indipendentemente dall’esito economico della 3^ Edizione, erogato poi a gennaio 2014 e relativa alla 3^ Edizione della Mostra svoltasi a marzo 2013. A mero titolo di cronaca, riferisco che l’importo totale erogato dalle istituzioni è stato di € 10.000,00 a fronte della spesa complessiva sostenuta di oltre € 25.000,00 e che fatta eccezione per questa occasione del 2013 non avevo mai ottenuto nessun altro finanziamento da enti pubblici in quanto non li ho mai voluti chiedere nel corso di tutta la mia vita.

Al di là degli aspetti finanziari, aggiungo che purtroppo l’evolversi dei fatti degli ultimi mesi hanno fatto constatare, invece, che la Mostra ha subito le ventate degli eventi sociali sublacensi o, peggio ancora, degli umori di alcune persone che in loco sono riuscite a condizionare parte dell’amministrazione pubblica ricavando, però e al tempo stesso, vantaggi a favore loro o di altre loro manifestazioni proposte all’ente stesso ma, soprattutto, hanno messo la Mostra e ogni suo valore storico e culturale, inizialmente tanto sbandierato da loro, nella condizione di assoluta incertezza e precarietà.

Quindi, considerato che tutta la disponibilità finora messa a disposizione da me e dai miei collaboratori di Roma ha soltanto comportato un impegno oltremodo faticoso apparendo impropriamente come organizzatore (avendo contribuito a fornire le opere cinematografiche di Tullio Piacentini, avendo suggerito il coinvolgimento del Presidente della Repubblica che nel 2010 e nel 2011 ha omaggiato la Mostra con due Medaglie Premio Presidenza della Repubblica, avendo invitato personaggi del mondo dello spettacolo e personalità di importanza internazionale ed altro ancora) anziché essere considerato come ospite della Mostra stessa in qualità di figlio del personaggio a cui è intestata la Mostra, a malincuore e di conseguenza declino ogni sorta di impegno sul territorio sublacense relativo al proseguimento dell’intento iniziale (stabilito nell’anno 2009) che aveva determinato la nascita della Mostra del Cinema di Subiaco – Memorial Tullio Piacentini, poiché troppo spesso è stata strumentalizzata da terzi soggetti del posto e lasciata in balia di fini principalmente economici locali.

Altresì diffido chiunque ad utilizzare il titolo della manifestazione o parte di esso e a maggior ragione ogni riferimento alla figura e alle opere di Tullio Piacentini se non espressamente concordati in via preventiva, anticipando sin da ora che ogni utilizzo malsano o strumentale di mostre similari e fuorvianti da quella in questione sarà perseguito tramite le vie opportune.

Tale decisione potrà essere riconsiderata esclusivamente con interlocutori seri, affidabili e dotati di capacità organizzative in ambito di eventi di portata nazionale e non soltanto locale, soprattutto se si considera che l’eventuale futuro organizzatore in loco potrebbe essere agevolato dall’impianto promozionale che ho avviato sin dal 2006 sul Cinquantenario della storia del Videoclip Musicale (1965-2015) e cioè sulla storia di parte della cinematografia del regista e produttore Tullio Piacentini.

Dal 1972, quando ho trascorso per coincidenza qualche weekend a Subiaco, vi ho rimesso piede nel 2009 dietro invito con richiesta di poter proiettare l’inedito film 'Passeggiando per Subiaco' girato da mio padre nel 1967. Anch’io, come lui, mi sono trovato nella piacevole condizione di portare eventi culturali, personaggi e personalità in una cittadina che meriterebbe molti apprezzamenti. Ma anch’io, come lui, mi sono trovato nella condizione di aver scoperto invece fini reconditi orchestrati da altri soggetti del luogo e che certamente hanno anteposto la loro brama personale all'interesse collettivo.

Michele Piacentini