2013/09/22 - Una Piazza per Luigi Tenco

Domenica 22 settembre 2013, a Cassine, una Piazza per Luigi Tenco. Si riuniscono domenica 22 settembre 2013 a Cassine, in Piemonte, i padri fondatori del rock italiano nel nome e nel segno di Luigi Tenco. L’occasione è offerta dall’intitolazione di una piazza del paese al grande artista, il cantautore che ha lasciato un segno profondo nel panorama culturale internazionale e che ha impresso una svolta profonda al modo di concepire e produrre musica e parole. Fortemente voluta dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Gian Franco Baldi,

l’iniziativa si è progressivamente trasformata in un evento più unico che raro. Parteciperanno, infatti, alcuni protagonisti storici della musica d’autore italiana: il Maestro Gianfranco Reverberi, che di Luigi era amico fraterno e con cui ha composto brani indimenticabili, Ricky Gianco e Gian Pieretti. Ad impreziosire la serata sarà la partecipazione di Francesco Baccini, che da due anni circa porta in scena con successo nei teatri italiani il canzoniere e la poesia di Tenco e che prossimamente andrà in concerto in Cina con un’inedita collaborazione artistica con Cui Jian, il Bob Dylan cinese che ha firmato 'Nothing in my name', considerato l’inno di Piazza Tienanmen. 'Tenco canta ancora' è il titolo del tributo dedicato a Luigi Tenco ed in programma domenica prossima a Cassine durante il quale Francesco Baccini, dopo gli interventi del Sindaco di Cassine Gian Franco Baldi, del Sindaco di Ricaldone Massimo Lovisolo e dei nipoti Patrizia e Giuseppe Tenco, riproporrà alcuni tra i capolavori musicali di Luigi Tenco. A Cassine, Luigi Tenco era nato 75 anni fa un po’ casualmente, in quanto la mamma Teresa si era trasferita da Ricaldone provvisoriamente lì nella casa di un fratello pur essendo fortemente rimasto legato alle radici ricaldonesi, alla sua isola che ancora galleggia tra i filari delle viti e a quel mondo contadino che lo aveva formato sin dalla tenera età. Dopo la cerimonia di intitolazione della Piazza, il programma della serata prevede un dibattito condotto dal critico e scrittore Ezio Guaitamacchi durante il quale, tra aneddoti, ricordi, miti e suggestioni, interverranno Gianfranco Reverberi, Ricky Gianco, Gian Pieretti, Francesco Baccini, Ferdinando Molteni, Giorgio Carozzi e Michele Piacentini, oltre ai nipoti Patrizia e Giuseppe Tenco. Seguirà la cena curata dall’osteria “La piazzetta degli artisti” e dalle Pro Loco di Cassine e Ricaldone. Infine, dalle 21.30 fino a notte fonda, la serata volgerà in musica con il grande concerto del gruppo Madai, formato da valenti musicisti che, oltre a un tributo a Tenco, proporranno musica d’autore e rock. Grande attesa, ovviamente, per il probabile coinvolgimento degli ospiti presenti che, chi compositori e chi esecutori, hanno segnato la storia della nostra canzone con alcuni brani di fama internazionale come Crazy, La prima cosa bella, Il cielo, Se mi vuoi lasciare, Pugni chiusi, Il vento dell’Est, Sei rimasta sola e tanti altri ancora. Insomma, un fiume in piena di parole e musica innovative che rivivono nel nome di Luigi Tenco domenica 22 settembre prossimo a Cassine.