Home I Nostri Eventi 2013/01/26 - Dalla Memoria alla Legalità

2013/01/26 - Dalla Memoria alla Legalità

Sabato 26 gennaio 2013 alle ore 10, presso la Sala del Coro dell’Auditorium di Via della Conciliazione n° 4, si svolgerà il convegno-incontro sulla Giornata della Memoria dal titolo “Dalla Memoria alla Legalità” che ripercorrerà in modo diverso i tristi fatti dei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau per suggerire la giusta via della cultura della Legalità.

L’evento è stato organizzato dal Centro Studi Culturale “Parlamento della Legalità” e dal suo Presidente il Prof. Nicolò Mannino che da oltre vent’anni si batte nella lotta alla mafia e alle mafie. Numerosi saranno gli ospiti che interverranno al convegno, patrocinato dalla Regione Lazio, a partire dai relatori Don Massimo Cavallo (Rettore del Collegio Studenti del Laterano), Pino Nazio (giornalista Rai e autore dei libri inchiesta “Il bambino che sognava i cavalli – 779 giorni ostaggio dei corleonesi” e “Il segreto di Emanuela Orlandi”), Michele Piacentini (editore giornalistico e autore del reportage fotografico del 2012 ad Auschwitz e Birkenau).

Tra gli ospiti saranno presenti anche S.E. Mons. Alberto Tricarico (Nunzio Apostolico già addetto stampa della Segreteria di Stato di Sua Santità), il Prof. Vincenzo Sanasi D’Arpe (Professore Straordinario di Diritto Commerciale e Commissario Straordinario per i Grandi Gruppi in Crisi), il Dott. Massimiliano Maselli (Presidente di Sviluppo Lazio Spa) e la Dott.ssa Patrizia Carrozza (Ufficio di Gabinetto del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca).

Nel corso del convegno, a conferma del percorso culturale che il Centro Studi Culturale sta svolgendo in tantissime sedi istituzionali da molti anni, il Prof. Nicolò Mannino consegnerà gli attestati di Socio Onorario del “Parlamento della Legalità” ad alcuni degli ospiti presenti che nel tempo si sono contraddistinti proprio per le loro battaglie a favore della Legalità.

A fine convegno seguirà un emozionante intervento dell’attore Stefano Dragone che reciterà qualche minuto del suo spettacolo scritto e dedicato proprio sul tema dei deportati in cui viene raccontata la separazione di due bambine romane, nate per caso lo stesso giorno e cresciute nello stesso quartiere, la mamma di Stefano e Franca Spizzichino… ebrea morta a soli 7 anni ad Auschwitz.

'Dalla Memoria alla Legalità' è la manifestazione-convegno fortemente voluta dal Prof. Nicolò Mannino, Presidente dell'Associazione 'Parlamento della Legalità', unitamente all'Editore Michele Piacentini che da anni affronta in prima persona battaglie e questioni legali che hanno a che vedere con la legalità nell'ambito delle istituzioni al servizio del cittadino. In questo evento, ripercorrendo la storia recente ed i drammi che hanno coinvolto milioni di persone di tutto il mondo, si affrontano tematiche relative al futuro dei giovani e alla "cultura della legalità" per combattere i sistemi corrotti e le mafie in generale.

"Questo reportage fotografico è stato involontario come, quasi, è stato involontario il mio viaggio vacanziero attraverso i campi di concentramento nazisti. Ovviamente, una volta che mi sono trovato in Polonia, ho volutamente scelto di girarne alcuni... ma non avrei mai immaginato - racconta Michele Piacentini - di trovarmi di fronte a quanto ho visto. Come sensazione, una delle due cose che più di tutte mi hanno colpito è stata la quantità infinita e chilometrica di filo spinato elettrico intorno ad immensi campi recintati. Chi ha pensato una cosa del genere, privando milioni di persone della loro libertà e soprattutto della loro dignità, è stato davvero diabolico e non merita nessun tipo di giustificazione. L'altra cosa veramente impressionante è stata la sensazione di rifiuto verso tutto l'apparato nazista di quel periodo, perchè per realizzare una mostruosità del genere, così grande ed estesa in tutta Europa da dove veniva deportate le persone, significa che non erano in pochi ma era tutto il sistema... e forse non solo nazista. Forse è vero il luogo comune dell'uomo che deve temere l'uomo più di ogni altra cosa...".

Milioni di persone sono state deportate in questo lager e ben poche hanno fatto ritorno a casa...

Milioni di persone sono state derubate della loro libertà e della loro innocenza...

Milioni di persone hanno vissuto come bestie per colpa di altre persone...

Milioni di persone sono state private della loro più intima dignità...

Milioni di persone sono state derubate anche dei loro ultimi beni, vestiti, scarpe, occhiali...

Milioni di persone sono state portate negli inferi delle docce a gas mortale...

Milioni di corpi, non sempre senza vita, sono stati inceneriti...

Milioni di oggetti rappresentano ancora milioni di persone barbaramente uccise nei luoghi in cui si accedeva passando sotto la scritta "Il lavoro rende l'uomo libero"... ed ora milioni di giovani hanno la possibilità di avere Memoria del passato per correggere il loro futuro!

Relatori: Pino Nazio, Don Massimo Cavallo, Prof. Nicolò Mannino, Michele Piacentini.

 

Michele Piacentini, targa Socio Onorario "Parlamento della Legalità".

 

S.E. Mons. Alberto Tricarico, targa Socio Onorario "Parlamento della Legalità".

 

Prof. Vincenzo Sanase D'Arpe, targa Socio Onorario "Parlamento della Legalità".

 

Don Massimo Cavallo, targa Socio Onorario "Parlamento della Legalità".

 

Stefano Dragone, attore con breve monologo sulla shoah e sugli ebrei deportati da Roma.

Foto di gruppo di alcuni rappresentanti del "Parlamento della Legalità".