2014/10/20 - Fibre Filippine: da Euroma2 a Valentino

Non poteva finire meglio la seconda edizione italiana dell’evento Fibre Filippine che ha raggiunto tutti gli obiettivi prefissati: mantenere alto il livello culturale di tutto ciò che riguarda la produzione tessile di origine filippina lavorata rigorosamente a mano, grazie al Patrocinio concesso dall’Ambasciatore Virgilio A. Reyes Jr, dall’Assessorato Roma Produttiva di Roma Capitale, dal Comune di Cassano d’Adda, dal Comune di Inzago e dalla Provincia di Milano;

promuovere la visibilità e l’apertura commerciale delle aziende tessili filippine nel territorio italiano, grazie all’ospitalità data dal prestigioso Centro Commerciale Euroma2 e all’importante presenza in Italia del Capo Dipartimento Philippine Textile Research Institute Dott.ssa Celia Elumba; infine, iniziare importanti collaborazioni lavorative con le aziende manifatturiere italiane, iniziando con la visita ufficiale alla Maison Valentino che speriamo porterà altri importanti risultati tra l’Italia e le Filippine.

Nel contesto della settimana della moda Fashion & Wedding Exhibition organizzata da Euroma2 dall’11 al 19 ottobre 2014 hanno preso parte diverse aziende ed hanno sfilato i costumi dell’Accademia Costume e Moda di Roma che questo anno festeggia i 50 anni di attività, gli abiti da Sposa dell’Atelier Cipriani che ha curato tutta la parte organizzativa dell’evento di Euroma2, i vestiti di Belt Bag di Occhio del Riciclone che ha avuto una testimonial d’eccezione come Valentina Sarli che ha presentato la sua collezione di cappelli sugli abiti di Belt Bag ed infine Fibre Filippine che ha rappresentato una vera novità per gli addetti del settore e per le migliaia di visitatori del centro commerciale che hanno potuto apprezzare le qualità quasi nascoste degli stilisti filippini e delle bellezze filippine che hanno animato i pomeriggi di Euroma2.

Nella giornata di domenica 19 ottobre molto divertente è stato anche l’intervento dell’Ambasciatore Virgilio A. Reyes Jr, accompagnato dalla Sig.ra Marie Luarca-Reyes organizzatrice dell’evento Fibre Filippine per la ENFiD, il quale ha lanciato le monete filippine sulla passerella della sfilata annunciando che, per antica tradizione filippina, avrebbero portato fortuna a tutti coloro che le avrebbero raccolte ed avrebbero portato fortuna all’evento in corso se fossero state raccolte tutte… un secondo e mezzo dopo il lancio dei pesos filippini la passerella era perfettamente ripulita!

Il significato più importante di questa seconda edizione di Fibre Filippine, dal punto di vista umano e culturale e che è sempre stato nel cuore dell’Ambasciatore Reyes come aspetto principale da promuovere in tutte le iniziative che lui ha patrocinato nel corso del suo mandato a Roma, è stato descritto dalla modella italiana Jessica Guazzotti che ha vissuto insieme a tutto lo staff di Fibre i frenetici preparativi e contro-preparativi che hanno caratterizzato il complesso back-stage di Fibre Filippine. Il suo racconto, casualmente scoperto in un noto social network e riportato di seguito, ha saputo fotografare i momenti più belli e le emozioni più profonde della grande avventura di interazione culturale e di collaborazione lavorativa che, in questo caso, ha fatto incontrare due comunità diverse, due generi diversi di moda e contemporaneamente grandi marchi come Euroma2 e SM Corporate.

In attesa della terza edizione delle sfilate di eco-moda di Fibre Filippine, che avverrà nell’autunno del 2015, si ringraziano tutti i partner tutti i partner privati: SMDC (SM Corporate), Euorma2 (SCCI), PhilPost, Globetel, Landbank, Tenco srl, Limtuaco Distillery, IMG, Centro Congressi Cavour, Radio Pinoy, ViviRoma Magazine, Ako ay Pilipinos, Dionisi Catering, Bebot Catering, Sabrina (privato), Samaniego (privato), Accademia Costume e Moda, Atelier Sposa Cipriani, tutti i volontari ma in particolar modo S.E. Virgilio A. Reyes Jr. Nel frattempo le comunità filippine gridano con grande gioia Be Eco! Be Global! Be Fibre!

Racconto di Jessica Guazzotti:

Fibre Filippine 2014.

"Un evento di integrazione socio culturale che ha posto al centro della manifestazione i fashion designer filippini. Modelli e modelle italiani/e e filippini/e hanno collaborato con entusiasmo e impegno alla riuscita dell'evento nel migliore dei modi. Coreografo, presentatori, assistenti, vestieristi, addetti alla sicurezza e autisti sono stati invisibili soggetti senza i quali il tutto non avrebbe potuto prendere forma. Michele Piacentini è stato il soggetto fondamentale nell'organizzazione e gestione dell'evento creando un ottimo clima di lavoro che ha portato a risultati eccellenti."

Questo è quello che direbbero i giornali.

"Ringrazio Michele per avermi invitato a prendere parte a questo fantastico fashion show consentendomi di sfilare per stilisti filippini di grande rilievo. Ricorderò con grande affetto ogni singolo momento passato con tutte le persone fantastiche che ho conosciuto e mi hanno riempito di allegria le giornate infinite di lavoro. Luna Ardente e Mia Vitale, compagne di avventura di giorno e di notte, Ralph Glenn asssitente nelle mie disavventure e porta borse, Aldwin Bihis e Mark Benedict Manaloto per le serate di divertimento passate tutti insieme, Alessia Caliendo per la sua simpatia e Ylenia Frabotta per avermi fatto ammazzare dalle risate ogni volta che parlava. Tutti gli altri sono stati fantastici e unici a modo loro. Questi giorni, ancora una volta, mi hanno dato conferma di come su questa terra tutti siamo uguali: non c'è genere, religione, nazionalità, cultura, orientamento sessuale o colore della pelle che possa farci sentire uno diverso dall'altro. Siamo tutti esseri umani con un cuore e un'anima, ridiamo tutti quando siamo felici e ci sediamo tutti per terra quando siamo stanchi e non ci sono sedie. L'amicizia, come l'amore, passa attraverso ogni differenza inventata dalla società ed in questi giorni ho vissuto in un contesto in cui ogni differenza era scomparsa ed è stato bellissimo. La soddisfazione più grande è l'arricchimento personale che ho vissuto in prima persona."

Questo è quello che dico io.