2014/08/23 - Fibre Filippine 2014: gli stilisti del 2014

HAPPY ANDRADA. Stilista e co-proprietaria di F*ART - Fashion ART. Ha studiato alla Central Saint Martins di Londra, Regno Unito. E’ vincitrice del Miami Fashion Week International and International Emerging Designer nell’anno 2012, di due importanti premi  all’ Asian Weddings and Arts Competition di Hong Kong,

del terzo posto allo Swatch Watch nella competizione  Enter the Dragon, del Fashion Design Council of the Philippines Smart Choice Winner nella competizione Weaving the Future, del Gran Premio di Swatch My Rabbit Story 2011 ed infine è stata premiata nel 2010 come Inspiring Young  Youth Entrepreneur da Go Negosyo.

Ha inoltre rappresentato le Filippine al Las Vegas Womens Wear Daily Magic Convention, al Beijing Fashion Art Exhibition, all’Art & Fashion Week di Toronto, al Top Style Event Designer nella Repubblica Ceca, al Fashion Art Exhibit in Olanda, nell’ Animax Toy Games & Comic Convention di Singapore, all’ International Fashion Art Biennale in Corea e al  Fashion Design Competition in Giappone.

Happy Andrada è conosciuta per il suo lavoro originale, un artigianato specializzato con stile molto innovativo che rende ogni suo disegno un capolavoro. Dal 2006, con oltre 50 sfilate di moda alle quali ha partecipato, ha sempre successo nell’importante Philippine Fashion Week.

Happy vende la sua linea prêt-à-porter attraverso il suo sito web ed espone le sue creazioni nel suo negozio F*ART - Fashion ART, dove crea anche abiti su misura e per ogni occasione. L’incremento della sua clientela è dato dal passa-parola e come lei stessa dice "Se i  clienti sono 'happy' rendono Happy ancora più felice".

 

JAKI PENALOSA.

E' la quarta di sette figli, ha contribuito allo sviluppo dell'azienda di famiglia inizialmente come designer, poi suggerendo alla madre l’apertura di una linea Ready-To-Wear (RTW) introducendo i suoi disegni nei tre punti  vendita della città: DTI, Hoskyns Compound e Amigo Plaza.

Numerose passerelle di moda hanno mostrato molti abiti in seta, raso, georgette e cotone, ma oggi le fibre filippine come Hablon, Pina e bozzolo di Seta hanno conquistato una considerevole nicchia della moda in quanto sono lavorate a mano per essere trasformate in abiti ed accessori che sempre più emergono sulle passerelle delle capitali della moda in Asia, Stati Uniti ed Europa. Il principale esponente di questo tipo di tessuti è proprio la stilista ilongga Jaki Penalosa, diventando l’erede prediletta dell’attività di famiglia, la proprietaria della Kayumaggi Embroideries che in seguito ha ribattezzato in Kayumaggi Designs.

L’ Hablon è diventato il suo materiale di lavorazione principale e gran parte delle sue creazioni sono esposte nel suo atelier JakiPenalosa. La sua prima sfilata fu nel 1993 durante l’Asean Week,  svoltasi  presso l'Ambasciata Indonesiana a Los Angeles. Ma in tutte le sue sfilate i vestiti in  Hablon sono quelli che hanno sempre dominato le sue collezioni.

Jaki Penalosa è uno dei membri fondatori di The Designers Guild di Iloilo e gestisce un importante showroom nella Robinsons Place di Iloilo, dove vi è un altrettanto importante spazio dedicato ai visitatori ed ai turisti che vogliono conoscere l’evoluzione del patrimonio storico delle fibre in moda moderna per abiti e accessori.

 

RENAN JAY PACSON

Conosciuto per le linee ampie dei suoi copri-abiti, Renan ama viaggiare tra i confini dell’abbigliamento di lusso e quelli dello streetwear. Dapprima si è laureato in Alberghiera, poi ha continuato con altro genere di studi all’UP Diliman (Corso di Laurea in tecnologia abbigliamento) frequentando anche i corsi SLIM’s Fashion and Arts School. E’ stato Direttore di Design per l'abbigliamento FILA 'Heritage Line'.

Le sue collezioni che hanno fatto maggiormente successo sono quella dedicata al​​ 'Bombardamento di Hiroshima', dove ha presentato una collezione in tessuto PET (bottiglie di acqua minerale trasformati in fibre poi tessute come stoffa) e quella dedicata alla collezione 'Tabaccalera', dove ha fatto lo stampo digitale su tessuto di pina usando vecchie confezioni di tabacco dal 1890.

Fa parte del progetto di 'Una Città, Una Scarpa', un programma di sostegno per i calzolai di Gapan e Nueva Ecija, suo paese natale. Inoltre ha lavorato negli Emirati Arabi Uniti per 4 anni specializzandosi nelle tecniche di sartoria e nel 2012 ha avuto il riconoscimento per il MEGA Young Designer.

Renan Jay Pacson, tra gli altri importanti impegni, è stato anche impiegato al Manila Bay Hosiery Mills dove ha disegnato una collezione di calzetteria chiamata 'I love Tinta', tuttora in vendita nei grandi negozi.