2015/07/23 - Dall'Italia 100mila dollari in barche-ambulanza alle Filippine

Roma. Il Gruppo D'Amico ha annunciato la donazione di 100.000 $ per la costruzione di imbarcazioni-ambulanza destinate alla municipalità di Iloilo, in una delle aree delle filippine maggiormente devastate dal super tifone Haiyan di novembre 2013 e zona dalla quale provengono alcuni marittimi che lavorano sulle navi della Compagnia stessa.

Con questo secondo progetto il Gruppo D'Amico conferma il suo impegno a sostegno delle vittime di quello che viene ricordato nella storia moderna come il tifone che ha causato il più alto numero di morti (circa 6.300 persone) e devastazioni di vario genere in tutto il paese.

Già all'inizio del 2014 il Gruppo D'Amico, società leader nello shipping, aveva immediatamente aiutato le famiglie dei suoi marittimi e impiegati filippini contribuendo alla ricostruzione delle loro case. Ora, il Presidente Paolo D'Amico e l'Amministratore Delegato Cesare D'Amico hanno deciso anche di sostenere la popolazione finanziando un progetto utile anche nel tempo e nell'impiego lavorativo. Grazie alla collaborazione con l'Ambasciata d'Italia a Manila e l'impegno umano dell'Ambasciatore Massimo Roscigno, il Gruppo D'Amico ha deciso di finanziare la costruzione di alcune imbarcazioni-ambulanza da impiegare nella zona settentrionale della provincia di Iloilo, duramente colpita dal ciclone di due anni fa.

Lo scorso 20 giugno, Antonia e Salvatore D'Amico hanno consegnato tre targhe commemorative al Governatore di Iloilo dichiarando "Fin da subito eravamo fermamente convinti di dover fare la nostra parte in questa terribile tragedia che ha distrutto un paese tanto prezioso per noi e volevamo contribuire scegliendo il progetto giusto. Speriamo che il nostro gesto e le tre targhe commemorative consegnate oggi rappresentino nel miglior modo l'impegno del Gruppo D'Amico e la nostra sincera partecipazione nella ricostruzione di questo bellissimo paese".